La rivista satirica El Jueves censura una copertina sull’abdicazione del re, e una decina di vignettisti abbandonano il giornale: nel 2007 un caso simile

copertina_censurata_satiraUna decina di vignettisti della rivista satirica El Jueves hanno deciso di abbandonare il loro giornale in segno di protesta dopo che l’editore ha censurato una copertina che faceva satira sull’abdicazione del re Juan Carlos. Il gruppo editoriale RBA ha fatto ritirare una copertina nella quale si vedeva il re Juan Carlos incoronare il figlio Felipe, suo successore, con una corona sporca di immondizia, maleodorante e circondata da mosche. La copertina è stata sostituita con una che fa satira invece sul leader di Podemos, la formazione di sinistra “figlia” del movimento degli indignados che ha avuto un insperato successo alle elezioni europee di fine maggio (quasi l’8% nonostante la sua nascita recentissima).

Diversi redattori di El Jueves hanno lasciato dunque il giornale in segno di protesta con questa decisione, affermando che si trattava di una censura interna al giornale. Nel 2007 ci fu un caso simile, stavolta però la censura scattò per ordine giudiziario. Nell’estate del 2007 una copertina de El Jueves in cui comparivano i principi delle Asturie avendo relazioni sessuali venne ritirata con ordine giudiziario dalle edicole sulla base di una legge che protegge la Corona (esiste il reato di ingiurie alla casa Reale, simile al reato di vilipendio al presidente della Repubblica che abbiamo in Italia). I due vignettisti autori della vignetta vennero multati.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *